Fiat 120: l’elettrica con batteria modulabile

È stata presentata al Salone dell’auto di Ginevra la Fiat 120 elettrica. Si tratta di un’anticipazione di quello che sarà il futuro dell’FCA aspettando la 500 elettrica. Sembra una Panda elettrica nella linea ma strizza l’occhio all’eco sostenibilità. Vediamo le caratteristiche di questa innovativa e al tempo stesso classica fiat 120 di casa FCA.

fiat-120-elettrica

Ecco il configuratore sul sito Fiat

Una delle caratteristiche della presentazione di Ginevra è stata la presentazione del configuratore della fiat 120. Si tratta di uno strumento che permette di visualizzare tutte le caratteristiche e le particolarità dell’auto. Si comincia con le misure:

  • 3,68 metri di lunghezza
  • 1,53 metri di altezza
  • 1,74 metri di larghezza.

Nella forma ricorda la mitica ‘Panda‘ ma ha le dimensioni di un’utilitaria dei giorni d’oggi. La vera chicca però è rappresentata dalla possibilità di personalizzare quasi tutto, dall’autonomia al colore.

La personalizzazione dell’auto si fa totale

La fiat 120 potrà essere concepita davvero a misura di automobilista.

La vettura è stata pensata per avere un’autonomia di 100 chilometri, ma grazie alla possibilità di aggiungere moduli, l’autonomia potrà arrivare sino a ben 500 chilometri. Non è tutto però, perché la fiat 120, come dice il suo nome, renderà disponibili appunto 120 accessori per creare un’auto che sia unica e del tutto personale. Solo per avere un’idea di quello che si può scegliere in attesa che la fiat 120 elettrica sia sul mercato, ecco un breve elenco di alcuni degli accessori modificabili:

  • colore del tettuccio
  • colore del paraurti
  • colore del copri-ruota
  • colore per il wrapping
  • autonomia
  • cerchi
  • bumper
  • tettuccio

fiat120-interni

Fiat 120 elettrica: arriva la conferma del CEO Manley

Per i più scettici del ‘vedere per credere’, è arrivata anche la conferma del CEO Manley. La fiat 120 si farà. Proprio la casa automobilistica, oltre a rassicurare sul progetto in essere, ha presentato la batteria modulare. La batteria di base garantirà 100 chilometri, ideali per la città. Una seconda batteria potrà essere montata sotto al sedile e smontata per la ‘ricarica‘. Altri moduli, anche in seguito, potranno essere applicati. Si arriverebbe, secondo le prime indiscrezioni, ad ulteriori 4 moduli, che garantirebbero un’autonomia di 500 chilometri. Una scelta forse azzardata ma necessaria in un mondo in cui l’impatto ambientale non può più essere ignorato.

Quanto costerà?

La fiat 120 sarà una realtà, e il configuratore permette già di visualizzarla. Ma la domanda lecita è quanto costerà? Per allestire una vettura come la fiat 120 in effetti sarà necessario un sistema in permanente ‘upgrade’. Officine specializzate e pronte a soddisfare ogni capriccio, ma di certo FCA avrà pensato a tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *