L’arrivo della Porsche Taycan elettrica

Porsche ha scelto di entrare nel segmento delle vetture elettriche con il nuovo modello Taycan. Scopriamo insieme le prerogative principali di questa auto che lascia presagire numerosi spunti di interesse proprio grazie al lavoro attento portato avanti da un marchio tedesco sempre pronto a sorprendere il proprio pubblico.

porsche-taycan

Due modelli ad elevate prestazioni e dall’autonomia sorprendente

La Porsche Taycan dimostra quanto sia pronta ad affrontare esemplari come la Tesla Motor S anche tramite prestazioni di assoluto rilievo. Finora sono due i modelli messi in circolazione, ossia la versione Turbo e la Turbo S. Le loro potenze rispettive sono pari a 680 e 761 cavalli (500 e 560 kw), con dati davvero straordinari dal punto di vista dell’accelerazione (da o a 100 chilometri orari in 3,2 e 2,8 secondi). La loro velocità massima è limitata a 260 chilometri orari, ma le performance restano fuori dal comune se si pensa che stiamo parlando di vetture elettriche.

E l’autonomia complessiva non è da meno. La Turbo è in grado di percorrere fino ad un massimo di 450 chilometri con una singola ricarica, mentre la Turbo S può arrivare a poco più di 410. A tutto ciò bisogna aggiungere un sistema di ricarica estremamente rapido e un bagagliaio dalla capienza di 366 litri, che rende l’auto adatta anche per viaggi di una certa entità.

Una vera Porsche anche sotto l’aspetto estetico

La prima Porsche elettrica in assoluto riesce a sbalordire anche dal punto di vista estetico. Infatti, le differenze in materia di design con le altre proposte provenienti dallo storico brand tedesco non appaiono così marcate, anzi. I parafanghi ben pronunciati, il frontale piatto in vero stile Porsche, il tetto ad elevata sportività, il posteriore morbido e rotondo sono autentici tratti distintivi. Anche i piccoli particolari come il marchio in effetto vetro rendono questa vettura molto intrigante, senza dimenticare gli interni curati nei minimi dettagli al fine di garantire a pilota e passeggeri un’esperienza davvero tutta da ricordare.

Non va lasciato in secondo piano neanche un sistema di infotainment altamente innovativo, che rende la vettura interessante anche sotto l’aspetto relativo alla tecnologia. Sono presenti due schermi, uno da 10,9 pollici per il guidatore e uno opzionale riservato ai passeggeri. Inoltre, una sequenza di comandi vocali e touch ha soppiantato i pulsanti fisici, dando vita ad una rete altamente smart e dal grado di comodità sorprendente. La sicurezza viene facilitata mediante l’utilizzo di sospensioni pneumatiche adattive e di un sistema che tiene sotto controllo il rollio elettromeccanico.

Porsche-Taycan-elettrica

Cinque modalità di guida tutte da scoprire

Non si può descrivere la Porsche Taycan senza dimenticare le sue cinque modalità di guida. Ecco quali sono:

  1. Normal, adatta a chi vuole semplicemente immergersi in una guida tranquilla;
  2. Range, per chi vuole superare ogni ostacolo complicato;
  3. Sport, per chi ama le prestazioni elevate ma senza esagerare;
  4. Sport Plus, per chi non vuole avere alcun limite;
  5. Individual, con la chance per il guidatore di adattare la modalità a seconda delle proprie esigenze.

La prima Porsche elettrica ha un costo di poco più di 150 mila euro per quanto riguarda la Turbo e di 190 mila per la Turbo S. Riuscira’ a scalfire la supremazia della Tesla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *