Fuoribordo elettrico: caratteristiche di uno dei motori elettrici della barca

Il fuoribordo elettrico è un tipo di motore che sta progressivamente costituendo i cari e vecchi propulsori a combustione, garantendo un notevole miglioramento sia sotto l’aspetto ecologico, sia dal punto di vista delle prestazioni. Scopriamo insieme le sue caratteristiche principali e i motivi per i quali dovrebbe essere preferito rispetto a modelli analoghi.

fuoribordoelettrico

Che cos’è un motore fuoribordo elettrico

La scelta di inserire un motore elettrico a bordo della propria barca nasce quando si avverte l’esigenza di risparmiare sotto ogni punto di vista, eliminando tutte le spese relative al rabbocco di carburante. Praticità e leggerezza sono i primi aspetti che saltano all’occhio di una soluzione del genere. Entrando nei particolari, il motore di poppa viene agganciato tramite una sequenza di viti serranti, mentre quello di prua risulta ideale prettamente per la pesca in barca.

Nella maggior parte dei casi, il motore fuoribordo elettrico viene installato in corrispondenza della poppa, al fine di facilitare in misura notevole gli spostamenti dell’intera barca. Nonostante non sia ancora molto diffuso a livello europeo, mette a disposizione dei propri utenti diverse funzionalità potenzialmente interessanti e sembra destinato, nel corso dei prossimi anni, ad assumere una rilevanza sempre crescente.

Perché scegliere un fuoribordo elettrico

Numerosi sono i motivi per i quali si può decidere di acquistare un fuoribordo elettrico. Ecco alcuni dei punti di forza più rilevanti di un apparecchio elettrico di questo genere.

  • In primo luogo, si tratta di un marchingegno estremamente comodo, capace di sostituirsi al propulsore a carburante senza la necessità di recarsi presso un qualsiasi distributore per fare il pieno di benzina. È sufficiente una presa di corrente per avere a propria disposizione un prodotto in piena efficienza.
  • Il secondo vantaggio riguarda la facilità di installazione. In pratica, anche coloro che non si ritengono esperti di barche in tutte le loro forme possono montare a bordo un apparecchio del genere senza problemi.
  • Molto apprezzata è anche la facilità di montaggio, e di conseguenza anche quella relativa allo smontaggio del motore. Un obiettivo raggiunto grazie ad un ottimo connubio fra leggerezza e praticità, con la chance di conservare il propulsore in qualsiasi luogo.
  • Infine, bisogna ricordare quanto un motore elettrico per barca possa essere installato limitando al minimo ogni sorta di inquinamento, da quello acustico all’atmosferico. Si tratta di un apparecchio silenzioso che, ovviamente, non rilascia emissioni a causa del carubrante.

Al contempo, bisogna prestare attenzione alla frequenza di ricarica, con tale operazione che va eseguita prima di ciascuna sessione. La sua autonomia è meno ampia rispetto a quella di un classico motore a scoppio e la sua potenza media potrebbe risultare un po’ limitata.

fuoribordo-elettrico

Dove acquistare e come installare un motore elettrico per barca di alta qualità

Un buon motore fuoribordo elettrico può essere acquistato tramite diverse modalità. Dal classico negozio fisico alle moderne piattaforme di e-commerce online, le opportunità non mancano. Ciò che conta è trovare un dispositivo dalla potenza adatta ad un tipo specifico di imbarcazione, che va calcolata col massimo della cura e della precisione al fine di usufruire di performance di alto livello. Una volta ultimato l’acquisto, ci si deve occupare dell’installazione del motore elettrico.

Un’operazione del genere non richiede assolutamente molto tempo. Nella maggior parte dei casi, all’interno del motore sono contenute alcune piccole viti serranti da aggiustare a dovere. Lo scopo di ciascun passaggio deve essere quello di fissare il propulsore, in modo che non tenda a vibrare durante l’utilizzo. Quindi, il motore va agganciato alla batteria prima di mettersi a bordo della propria barca. L’accumulatore va lasciato al coperto e protetto da eventuali schizzi. Non resta altro da fare che premere sulla leva dell’acceleratore e partire per una pesca di ottimo livello.

1 commento su “Fuoribordo elettrico: caratteristiche di uno dei motori elettrici della barca”

  1. Speriamo che i prezzi scendano al più presto e aumenti l’autonomia con batterie più performanti, perché quasi nessuno al momento spende oltre 10.000 euro solo per motorizzare una piccola barca o un gommone con cui fare poche decine di miglia. Mi auguro che mi smentiate ma temo non sia possibile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *