Recensione Askoll Es3: come muoversi in città

Dopo l’Askoll Es1 e l’Askoll Es2, fra la nuova gamma di scooter elettrici dell’azienda vicentina Askoll, il modello ES3 è una assoluta novità! Ideale per muoversi in città, anche in mezzo al traffico, questo scooter è un concentrato di tecnologia e sicurezza. Inoltre, il design accattivante unito alle prestazioni eccellenti, rende questo scooter davvero molto apprezzato e ricercato. Scopriamo tutte le caratteristiche e i vantaggi nella recensione Askoll Es3.

recensione-askoll-es3

Caratteristiche e funzioni dell’Askoll Es3

Il modello Askoll ES3 Evolution si distingue per il sistema di frenata combinata CBS ma, la vera novità, è la presenza nell’impianto frenante di un sistema a disco sia sul posteriore sia sull’anteriore.

A bordo si trova un display digitale dotato di connettività Bluetooth. Ciò dà la possibilità di dialogare con lo scooter, tramite un’app gratuita scaricabile sul cellulare.

Grazie all’app è dunque possibile controllare fattori come:

  • velocità media
  • km da percorrere prima che si esaurisca la carica
  • localizzazione dei centri Askoll vicini

Questi sono solo alcuni dei molti fattori che possono essere controllati dal cellulare. Ad esempio, è possibile sapere anche quanta CO2 non viene emessa con lo scooter elettrico e il risparmio ottenuto senza utilizzare carburante.

Askoll Es3: perfetto per muoversi nel traffico

Ideale per muoversi agilmente nel traffico, Askoll Es3 è in grado di raggiungere i 70 chilometri orari e un’autonomia reale di 60 chilometri se utilizzato al massimo della potenza.

La velocità massima che può raggiungere esattamente è di 66 Km/h, abbastanza per affrontare anche i viali lunghi delle città.

Sicuramente, non assicura lo scatto ai semafori come uno scooter con motore termico ma, nei tratti lunghi, il propulsore elettrico da 2.700 W permette di raggiungere rapidamente una andatura soddisfacente.
Sul manubrio si trova un selettore che propone tre modalità di guida, con modalità a risparmio energetico da attivare solamente se sta per finire l’autonomia.

recensione-askolles3

Recensione Askoll Es3: agile e con una buona frenata

Per una migliore guida del mezzo si deve procedere con la potenza massima e freno motore massimo. Questi due fattori, se combinati, consentono di ottenere in qualsiasi situazione una buona frenata e un’autonomia che va dai 60 agli 80 chilometri, a seconda se si percorrono strade interurbane o cittadine.

Anche il peso del conducente gioca un ruolo determinante nell’andatura. Guidabile con patente B, il mezzo è facile da condurre, presenta pneumatici di serie con doppia mescola, con ottima aderenza e un minore consumo di gomma.

Anche i meno esperti non avranno difficoltà a guidare questo mezzo così efficiente. Leggerissimo e facile da guidare, questo scooter è perfetto per chi, andando a lavoro, percorre quotidianamente strade ad alto traffico: evitando le lunghe code in auto, Askoll Es3 permette di risparmiare moltissimo tempo.

Conclusione

Per concludere, Askoll eS3 può essere considerato a tutti gli effetti un cinquantino perfezionato: sia perché supera la cilindrata dei 50 cc, sia perché nonostante una punta di 65 km/h se la cava abbastanza bene anche con un limite di 45.

Rispetto al termico, inoltre, il risparmio è notevole: su 2.600 chilometri annui si spende un decimo del prezzo della benzina. E non finisce qui: con Askoll Es3 si risparmia anche sul bollo e sulla manutenzione ordinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *