sabato, Dicembre 4, 2021

Bonus mobilità elettrica 2020: nuovo bando valido fino al 9 dicembre

Il Bonus mobilità elettrica 2020 è sicuramente stato uno dei protagonisti delle scorse settimane, soprattutto in concomitanza del click day, lo scorso 3 novembre.
Durante quell’occasione migliaia di utenti si sono collegati alla piattaforma del Ministero dell’Ambiente per accedere ai fondi messi a disposizione dal governo, ma la disponibilità si è esaurita in 24 ore e solo in 590.000 sono riusciti nell’impresa. Proprio per questa ragione il governo ha deciso di introdurre una nuova finestra per accedere al bonus mobilità. Lo scopo? Andare a coprire le spese di chi ha già acquistato un hoverboard, monopattino o bicicletta elettrica ma è rimasto fuori dalla prima tornata di fondi. Dal 9 novembre al 9 dicembre sarà infatti possibile inoltrare la propria domanda di rimborso. Nel seguente articolo, il nostro Blog auto elettriche vi mostrerà tutti i dettagli.

bonus-mobilita-elettrica-2020

Bonus mobilità elettrica 2020: cos’è e come funziona?

Il Bonus mobilità 2020 fa parte di una serie di incentivi messi in campo dal Ministero dell’Ambiente per promuovere la sostenibilità ambientale.

In particolare, il Bonus, dedicato ai cittadini che risiedono in una città con almeno 50.000 abitanti, prevede uno sconto fino al 60%, con un rimborso massimo di 500 €, per l’acquisto di biciclette e monopattini e altri mezzi elettrici della stessa tipologia.

Le modalità di accesso previste sono due:

  • Richiedendo il voucher di 500 € per l’acquisto di biciclette e monopattini elettrici.
  • Richiedendo il rimborso della spesa per coloro che hanno già effettuato l’acquisto.

Nel primo caso, una volta ricevuto il Voucher è possibile spenderlo presso negozi fisici, oppure, online entro 30 giorni dall’emissione.

Nel secondo caso l’utente, dopo aver caricato sulla piattaforma lo scontrino o la fattura come prova della cifra spesa e della data di acquisto (che deve rientrare tra il 04/05 ed il 02/11 del 2020) riceverà un bonifico pari al 60% della spesa sostenuta.

Nuovo bando: si ha tempo fino al 9 dicembre

E mentre cominciano ad arrivare i primi accrediti, tante sono le persone che si erano già munite di mezzo elettrico nei tempi previsti ma non sono riuscite a fare domanda di rimborso sul sito. Secondo l’Associazione nazionale ciclo motociclo accessori, infatti, rientrerebbero in questa categoria quasi 300mila utenti.

Proprio per questa ragione il Ministro dell’Ambiente, sostenendo di voler rimborsare coloro che avevano già effettuato la spesa, ha deciso di introdurre una nuova finestra dal 9 novembre al 9 dicembre per accedere al Bonus mobilità elettrica 2020.

In questo arco di tempo, quindi, sarà possibile solamente registrarsi sul sito per ottenere il rimborso. Non è invece prevista al momento una nuova disponibilità per i Voucher.

bonus-mobilita-elettrica2020

Cosa fare per ottenere il rimborso

Cosa si deve fare quindi se non si è riusciti a fare domanda di rimborso il 3 novembre, ma si è in possesso di scontrino parlante? E’ necessario registrarsi sul sito dedicato al bonus mobilità entro il 9 dicembre e completare la procedura di pre-registrazione.

Poi bisognerà armarsi di un po’ di pazienza.

Infatti, i fondi destinati al bonus verranno stanziati con la prossima Manovra relativa alla legge di bilancio 2021.

Nella bozza sembrano essere previsti ulteriori 100 milioni per sostenere l’acquisto dei mezzi elettrici, tuttavia, la cifra ufficiale verrà comunicata solo una volta approvata la legge.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest Articles